Indipendenti Intraprendenti: No Logo vs Compagnie Petrolifere 1-0

Giacomo Tavoletti   Scritto da • Giacomo Tavoletti Data • 3 Dicembre 2015

Questa è una piccola storia di nebbia ma è anche una storiella di come spesso dietro a distributori stradali carburanti che perdono volumi c’è molto altro che la crisi (a meno che non ci si riferisca ad una crisi di identità e di valori).

Mi sto recando con uno dei miei soci come al solito con una certa fretta verso un piccolo ma funzionale aeroporto del Nord-Est. Dobbiamo riconsegnare l’auto noleggiata con il pieno e quindi fare un piccolo rabbocco.

Vicino all’aeroporto c’è l’impianto con i colori di una compagnia e ci fermiamo; è ora di pranzo e l’impianto è chiuso ed anche un po’ tetro. Nessuna presenza di gestori o clienti, nessuna attività non oil e solo cartelli di divieto dovunque che ci informano che no non si possono usare bancomat e carte di credito per acquisti inferiori ai 20 Euro e che no per nessun importo all’accettatore di banconote!!!

La nostra reazione è immediata: ma stiamo scherzando? Senza tirare in ballo il più volte citato a sproposito “pubblico servizio”, sei l’impianto più vicino ad un aeroporto, crocevia di turisti che usano solo carte di credito e di gente che lavora  e che ha i minuti contati e che viene qui solo per fare il rabbocco per restituire l’auto ad uno dei 15 noleggiatori presenti sul sito…

Ce ne andiamo non senza un certo disappunto ma, chiedendo informazioni, scopriamo che c’è un impianto indipendente a quasi 5 Km che è, ci riferiscono, sempre aperto e servito.

Lo raggiungiamo riconoscendolo da lontano anche nella foschia per i brillanti colori (gialli).

Troviamo 5 operatori in divisa e sorriso; oltre una quindicina di clienti lì a vario titolo tra bar, autolavaggio self e normale, officina, gonfiagomme e pensilina con un gestore amabile con il quale ci intratteniamo a parlare della macchina che vende il ghiaccio installata quest’estate e diventata rapidamente un centro di profitto addizionale.

L’unico messaggio sul piazzale che non sia destinato ad incoraggiare e non a dissuadere le vendite è quello dedicato al rispetto delle regole per beneficiare dello sconto destinato ai residenti alla vicina Slovenia che l’altro Gestore, quello “blasonato” – troppo occupato a cacciare i pochi possibili clienti residuali – non ha ritenuto opportuno esporre.

Non abbiamo problemi a ricevere il Servizio (quello con la “S” maiuscola) che cercavamo e data l’ora anche per fare uno spuntino frugale ed acquistare sigarette.

Risultato: Compagnia 0 – Indipendente + 52 (Euro).

Non sarà troppo semplice constatare il calo dei volumi – come spesso vediamo fare – senza fermarci a chiederei quale ne sia la vera causa e se stiamo facendo veramente tutto il possibile per invertirne la tendenza?